L'ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA APE IN SARDEGNA


CERTIFICAZIONE ENERGETICA


Certificazione energetica APE Cagliari Sardegna


Cos'è l'Attestato di Prestazione Energetica - APE?

È un documento che attesta la prestazione energetica di un edificio, di una sua parte o di una unità immobiliare, sia con destinazione d’uso residenziale che non residenziale, e fornisce le raccomandazioni utili per migliorarne l'efficienza energetica.
La classe energetica globale dell’immobile è contrassegnata da una lettera dell’alfabeto, in una scala di valori, dalla più efficiente (classe A4) alla meno efficiente classe G.
L’Attestato di Prestazione Energetica (APE), introdotto dal D.L. 63/2013 (pubblicato sulla GU n. 130 del 5/6/2013) e convertito nella Legge n. 90/2013 (pubblicata sulla GU n. 181 del 3/8/2013), ha sostituito il precedente Attestato di Certificazione Energetica (ACE) previsto dal D.Lgs 192/2005.
Con l’entrata in vigore del Decreto Ministeriale del 22 novembre 2012 è stata abrogata l'autodichiarazione in classe G a cura del proprietario.


La certificazione energetica è sempre obbligatoria?

L’attestato di prestazione energetica è obbligatorio nei seguenti casi:

1) Nuove costruzioni - Nel caso di nuovo edificio, l'attestato è prodotto a cura del costruttore, o in qualità di committente della costruzione o di società di costruzione che opera direttamente. La nomina del certificatore deve avvenire prima dell’inizio lavori.

2) Immobili sottoposti a ristrutturazioni importanti - Interventi che riguardano almeno il 25% dell’involucro esterno totale (pareti perimetrali, copertura, infissi..) - Nel caso di attestazione della prestazione degli edifici esistenti, l'attestato è prodotto a cura del proprietario dell'immobile.

3) Nel caso di vendita, di trasferimento di immobili a titolo gratuito o di nuova locazione di edifici o unità immobiliari - Il proprietario è tenuto a produrre l'APE e di renderlo disponibile al potenziale acquirente o al nuovo locatario. Le principali informazioni dell’attestato di prestazione energetica dovranno essere riportate anche negli annunci immobiliari.

4) Nei contratti di compravendita immobiliare, negli atti di trasferimento di immobili a titolo oneroso e nei nuovi contratti di locazione di edifici o di singole unità immobiliari soggetti a registrazione è inserita apposita clausola con la quale l'acquirente o il conduttore dichiarano di aver ricevuto le informazioni e la mentazione, comprensiva dell'attestato di cui va allegata copia. In caso di omessa dichiarazione o allegazione, nel caso sia dovuta, si applicano sanzioni amministrative pecuniarie.

5) Edifici pubblici ed aperti al pubblico.

L’attestato di prestazione energetica (APE) o l’attestato di qualificazione energetica (AQE) sono allegati obbligatori della dichiarazione di agibilità.


Differenza tra APE (Attestato di Prestazione Energetica) e AQE (Attestato di Qualificazione Energetica)

L’Attestato di Qualificazione Energetica (AQE) è il documento predisposto ed asseverato da un professionista abilitato non necessariamente estraneo alla proprietà, alla progettazione o alla realizzazione dell'edificio. Analogamente all’APE, l’AQE riporta i fabbisogni di energia primaria di calcolo, la classe di appartenenza dell'edificio, o dell'unità immobiliare, in relazione al sistema di certificazione energetica in vigore, ed i corrispondenti valori massimi ammissibili fissati dalla normativa in vigore per il caso specifico o, ove non siano fissati tali limiti, per un identico edificio di nuova costruzione.


Chi redige l’APE?

Il Certificatore Energetico è un professionista, abilitato all’esercizio della professione con comprovata esperienza nella progettazione di edifici e impianti, che ha seguito un apposito corso o che ha conseguito laurea specifica, tra cui quella in Ingegneria, Architettura, Scienze Ambientali... o il diploma di Geometra, Perito Industriale, Perito Agrario come previsto nel DPR 75/2013.
Il certificatore energetico deve svolgere la propria attività con indipendenza e imparzialità, in assenza di conflitto di interessi. Tali principi sono attestati anche attraverso il non coinvolgimento diretto o indiretto, nel processo di progettazione e realizzazione dell’immobile da certificare, o con i produttori dei materiali e dei componenti in esso incorporati.
Il tecnico certificatore non può essere né coniuge né parente fino al quarto grado del proprietario dell’immobile da certificare.


Come si fa una certificazione APE?

La prima fase consiste nell’acquisire tutte le informazioni necessarie per individuare l’immobile, quali la visura catastale, la planimetria catastale ed eventualmente il progetto architettonico. La seconda fase, fondamentale nonché obbligatoria per legge, è il sopralluogo. Durante sopralluogo si esegue il rilievo geometrico dell’immobile e della situazione al contorno, si annottano le caratteristiche ed i materiali costituenti l’involucro edilizio (serramenti, murature, solai, coperture…), le tipologie, le caratteristiche e lo stato di manutenzione degli impianti installati. Con l'ausilio di specifici software viene elaborata l’analisi energetica dell'immobile e completata con la previsione degli interventi migliorativi.
L'APE ed i suoi allegati, tra cui copia del libretto dell'impianto termico, viene consegnato al nuovo proprietario o al locatario e trasmesso, firmato digitalmente, al Servizio Energia ed Economia Verde dell'Assessorato della Regione Sardegna esclusivamente tramite posta elettronica certificata (industria@pec.regione.sardegna.it).


Validità del certificato APE

L'attestato di prestazione energetica ha una validità temporale massima di dieci anni a partire dalla data del suo rilascio e dovrà essere aggiornato ad ogni intervento di ristrutturazione o riqualificazione che modifichi la classe energetica dell'edificio o dell'unità immobiliare.
La durata decennale è subordinata al rispetto delle prescrizioni per le operazioni di controllo di efficienza energetica degli impianti termici. Nel caso in cui non venissero fatti i necessari controlli, l’APE ha validità sino al 31 dicembre dell'anno successivo a quello in cui è prevista la prima scadenza non rispettata per le predette operazioni di controllo.
I libretti di impianto sono allegati, in originale o in copia, all'attestato di prestazione energetica.


Normativa

Dal 1° ottobre 2015 i certificati APE in Sardegna sono redatti secondo le modalità indicate nei Decreti Ministeriali del 26 giugno 2015 "Applicazione delle metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche e definizione delle prescrizioni e dei requisiti minimi degli edifici" e "Adeguamento linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici".


Quanto costa un Attestato di Prestazione Energetica (APE)?

Il prezzo del certificato energetico non è fisso, varia in funzione della tipologia di immobile e dalla metratura. Redigere un attestato di prestazione energetica richiede alcune ore di lavoro, fra rilievo dell'immobile, redazione e trasmissione dell'attestato alla Regione Sardegna e consegna al cliente. Non fare il sopralluogo è un reato!


Per avere maggiori informazioni sull'Attestato di Prestazione Energetica APE o per richiedere un preventivo gratuito specifico per il tuo immobile (a Cagliari o in tutta la Sardegna) non esitate a contattarci



ING. GIANLUCA PIA

STUDIO DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA

Via Molise, 8 - 09127 Cagliari
Tel. 340 2202885 - Fax 1782 209005

e-mail: info@gianlucapia.it

P.IVA 03729760920